Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
LILSI Dipartimento di Lingue, Letterature e Studi Interculturali

Piano dell'Opera - Le Riviste



Riviste in programmazione per il 2008   
 
 "Lea - Letterature d'Europa e d'America", nuova serie, 1, 2012.
Il volume si divide in due parti monografiche di cui una è un numero che propone riflessioni sul destino e sulla destinazione della letteratura nell'Europa volta all'integrazione e all'armonizzazione culturale. L'altra parte monografica propone una panoramica sulla rappresentazione letteraria e sull'immaginario della ‘guerra' e ‘rivoluzione', nella storia e nel presente. Il numero, analogamente al primo numero, comprenderà una terza parte dedicata alla traduzione che prevede, in particolare, un approccio interculturale alle questioni della traduzione e della traduttologia. 


 "Journal of Early Modern Studies", 2, 2013.
La rivista è intesa come strumento per la riflessione e la discussione  interdisciplinare su temi e problemi che riguardano tutti gli aspetti della cultura inglese dei secoli XVI e XVII; essa si propone di offrire un luogo di dibattito  internazionale per lavori del più alto livello scientifico nel campo degli studi letterari, storici, religiosi, storico-culturali e linguistici sull'Inghilterra della prima età moderna. L'obiettivo della pubblicazione è, dunque, quello di stimolare la discussione sui molti aspetti problematici del Rinascimento inglese: dalla religione alla storia, alla politica, agli aspetti sociali, nonché alla produzione letteraria, artistica e più generalmente culturale dell'Inghilterra della prima età moderna. Non sarà trascurata la pubblicazione di edizioni di documenti.


◦ "Studi Irlandesi. A Journal of Irish Studies", 2, 2012.
Nonostante il recente grande sviluppo degli Irish Studies nel nostro Paese, concretizzatosi con l'istituzione di corsi accademici di letteratura e cultura anglo-irlandese (Sassari, Torino, Firenze, Vercelli), non esiste ancora un periodico che di questo profondo interesse sia tangibile testimonianza: "Studi irlandesi" intende colmare questa lacuna. Uno degli scopi del progetto è, inoltre, quello di creare un network con riviste europee 'sorelle' quali "Etudes irlandaises" e "Estudios Irlandeses". L'approccio generale sarà interdisciplinare e interculturale. Gli ambiti in cui la rivista si muoverà saranno, oltre alla critica letteraria, artistica o cinematografica, la sociologia dei media - e più in generale la galassia degli studi culturali -, anche la linguistica, la storia e la scrittura creativa. Il  Comitato Scientifico è composto dai maggiori  studiosi italiani di cultura irlandese, da specialisti stranieri di grande prestigio e da quattro tra i maggiori scrittori irlandesi: Eiléan Ní Chuilleanáin, docente universitaria e raffinata poeta;  Jennifer Johnston, romanziera e drammaturga; Thomas Kinsella,  uno dei  più apprezzati poeti irlandesi; Brian Friel, il maggior drammaturgo irlandese vivente. Il Comitato Scientifico sarà affiancato da un Comitato Editoriale composto da giovani studiosi e pubblicisti con ottime competenze nell'ambito della cultura irlandese e della produzione editoriale, che si occuperà principalmente della sezione Segnalazioni e recensioni, nonché della parte  più strettamente tecnico-tipografica della rivista.
 
ultimo aggiornamento: 06-Feb-2013
Unifi Home Page

Inizio pagina