Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
LILSI Dipartimento di Lingue, Letterature e Studi Interculturali

Storia e cronologia degli Studi Italo-Tedeschi

 
Storia degli Studi Italo-Tedeschi   
Dall’intenso scambio scientifico tra l’Università degli Studi di Firenze e la Rheinische Friedrich-Wilhlems-Universität Bonn, grazie ai Professori Willi Hirdt e Maria Fancelli Caciagli, è nato negli anni novanta un progetto altamente innovativo, quello degli Studi Italo-Tedeschi, avente come finalità concreta la formazione di giovani laureati con una preparazione parallela nell’ambito delle due culture. Il progetto pilota è stato istituzionalizzato sulla base di una dichiarazione firmata da Giuliano Amato e Helmut Kohl nel 1992 che aveva la finalità di intensificare la collaborazione tra l’Italia e la Germania nell’ambito della ricerca e della formazione universitaria. Il curriculum del corso degli Studi Italo-Tedeschi intende fornire specifiche competenze nel campo delle lingue, delle letterature e delle civiltà italiana e tedesca. Inoltre si acquisiscono approfondite conoscenze in diversi ambiti, come la storia, la geografia, la politica, l’arte e la filosofia di entrambi paesi. La Germanistica, come area di ricerca concernente la letteratura e la civiltà dei paesi di lingua tedesca, ha una lunga e consolidata tradizione nell’Ateneo fiorentino. In particolare, negli anni settanta, le discipline di Lingua e letteratura tedesca hanno conosciuto una forte crescita sia come numero di studenti iscritti sia come comunità scientifica. In più sono previsti  un tirocinio, che può essere svolto sia in Germania che in Italia, e un soggiorno da sei mesi a un anno presso l’università partner. Nel 2001 gli accordi tra le due Università sono stati riformulati secondo le indicazioni della riforma universitaria che ha introdotto le lauree triennali e specialistiche. Per entrambi i livelli sono previsti titoli congiunti (Laurea triennale e Bachelor of Arts / Laurea specialistica e Master of Arts). Nel 2003 è nato anche il terzo livello di studi, cioè il Dottorato internazionale in Germanistica – Studi Italo-Tedeschi. Ai laureati si aprono prospettive di lavoro negli ambiti del campo accademico, del management scientifico e culturale, dei media, dell’editoria, della fondazione, delle organizzazioni internazionali e delle imprese economiche.     

Cronologia 
2011-2012
- In conformità alla nuova legislazione, a conclu-sione del percorso triennale e biennale gli studenti acquisiscono un doppio titolo (Laurea Triennale e Bachelor of Arts / Laurea Magistrale e Master of Arts), non un titolo congiunto
2011
- 5 febbraio: Firma della Nuova Convenzione per il rilascio del titolo congiunto Laurea magistrale in Studi Rinascimentali / Master of Arts in Renaissance-Studien da parte del Rettore dell‘Università di Bonn.
- 23. marzo: Il Senato dell‘Università di Firenze delibera che i Dottorati in Germanistica Firenze-Bonn e Miti fondatori dell‘Europa nelle arti e nella letteratura diventino due indirizzi del Dottorato in Lingue, Letterature e Culture comparate
2010 
- 23 marzo: Il Senato dell‘Università di Firenze delibera che i
due Dottorati in Germanistica Firenze-Bonn Miti fondatori dell‘Europa nelle arti e nella letteratura diventino due indirizzi all‘interno del Dottorato in Lingue, letterature e culture comparate.
2009
9 febbraio: Firma della Nuova Convenzione per il rilascio del titolo congiunto Laurea magistrale in Studi Rinascimentali / Master of Arts in Renaissance-Studien da parte del Rettore dell‘Università di Firenze.
- 5 febbraio: Firma della Nuova Convenzione per il rilascio del titolo congiunto Laurea magistrale in Studi Rinascimentali / Master of Arts in Renaissance-Studien da parte del Rettore dell‘Università di Bonn.
2008
22 gennaio: Firma della nuova Convenzione di Cooperazione tra l'Università degli Studi di Firenze e la Rheinische Friedrich-Wilhelms-Universität di Bonn
per il proseguimento del Dottorato Internazionale in Germanistica - Studi Italo-Tedeschi. Con la Nuova Convenzione la vecchia titolazione del Dottorato
viene sostituita dalla nuova titolazione Dottorato Internazionale in Germanistica Firenze-Bonn. Il Prof. Patrizio Collini assume la direzione della Scuola di Dottorato Internazionale in Arti e Letterature Europee cui afferiscono il Corso di Dottorato Internazionale in Germanistica Firenze-Bonn e il Corso di Dottorato di ricerca trinazionale delle Università di Bonn - Parigi-Sorbona (Parigi IV) - Firenze: Miti fondatori dell'Europa nelle arti e nella letteratura.
28 aprile / 19 maggio: Convenzione per il riconoscimento reciproco dell'equipollenza dei titoli di studio Laurea magistrale in Studi Rinascimentali / Master of Arts in Renaissance-Studien, firmata dai Rettori di Firenze e Bonn.
- 5 e 19 maggio: Firma della convenzione finalizzata al rilascio di titoli congiunti di primo e secondo livello in Studi Italo-Tedeschi a Firenze e Bonn.
- 20 ottobre: Inaugurazione solenne del Corso di Dottorato di ricerca trinazionale delle Università di Bonn - Parigi-Sorbona (Parigi IV) - Firenze: Miti fondatori dell'Europa nelle arti e nella letteratura a Bonn.
- a.a. 2008-2009 Attivazione del corso di studio in Studi Rinascimentali presso l‘Università di Firenze e l‘Università di Bonn.
2007
- 2 aprile: Conferimento del primo titolo congiunto di Dottore di ricerca / Dr. Phil. ai dottorandi del Dottorato Internazionale in Germanistica - Studi Italo-Tedeschi dell'Università di Bonn edell'Università di Firenze.
- 13 settembre / 26 novembre: Dichiarazione d'intenti per la realizzazione di una Laurea magistrale sul tema del Rinascimento, firmata dal Rettore di Firenze e dal Rettore di Bonn.
- 17 ottobre: Firma della Convenzione per l'istituzione del Corso di Dottorato di ricerca trinazionale delle Università di Bonn - Parigi-Sorbona (Parigi IV) - Firenze: Miti fondatori dell'Europa nelle arti e nella letteratura. Coordinatrice a Firenze Prof.Giovanna Angeli, Coordinatore a Bonn Prof. Michael Bernsen, Coordinatore a Parigi Prof. Michel Delon.
2006
- 1 gennaio: Inaugurazione della Scuola di Dottorato Internazionale in Italianistica delle Università di Firenze, Bonn e Parigi-Sorbona (Parigi IV), Direttore Prof. Gino Tellini.
1 novembre: Il Prof. Patrizio Collini assume la direzione della Scuola di Dottorato Internazionale in Germanistica - Studi Italo-Tedeschi, la Prof. Lucia Bruschi Borghese diventa la coordinatrice del Dottorato stesso.
2005 
 - 11 ottobre: accreditamento del nuovo sistema di lauree triennali e specialistiche nel corso di Studi Italo-Tedeschi a Bonn.
- 15 ottobre: celebrazione per il decennale degli Studi Italo-Tedeschi a Bonn.
- 18 ottobre: Rinnovo dell'accordo per il proseguimento del Dottorato Internazionale in Germanistica - Studi Italo-Tedeschi. Firma di accordo per l'istituzione di una Scuola di Dottorato Internazionale in Italianistica presso le Università di Firenze, Bonn e Parigi-Sorbona (Parigi IV). Firma a Bonn, da parte dei Rettori delle Università di Firenze, Bonn e Parigi-Sorbona (Parigi IV), di una dichiarazione di intenti per la realizzazione di unCorso di Dottorato trinazionale in Miti fondatori dell'Europa.

2003 

- 1 aprile: chiamata del Prof. Dr. Paul Geyer all'Università di Bonn come successore del Prof. Dr. Willi Hirdt e affidamento del coordinamento degli Studi Italo-Tedeschi. 

- da gennaio: ulteriore accordo per borse Erasmus, che permette il finanziamento di un maggior numero di soggiorni di studio. 

 2001 

- dal 1 gennaio: riforma universitaria in Italia con l’introduzione della laurea triennale e specialistica. 
- 17 aprile: firma di un nuovo accordo di cooperazione e riprogettazione dei termini dell’accordo e dei piani di studio. 

- 1 ottobre: affidamento del coordinamento del progetto di internazionalizzazione “Firenze-Bonn - Studi Italo-Tedeschi” alla Prof. Rita Svandrlik come successore della Prof. Maria Caciagli Fancelli (Università degli Studi di Firenze). 

 2000 

 - 17 giugno: assegnazione del titolo di dottore honoris alla professoressa Maria Caciagli Fancelli, anche come riconoscimento dei suoi meriti nella costruzione dei rapporti fra le Università di Firenze e Bonn. 

1999         

 - 19 giugno: convenzione di Bologna riguardo al nuovo sistema di lauree triennali e specialistiche. 

1996 

- 19 aprile: inaugurazione ufficiale degli Studi Italo-Tedeschi a Firenze / Firma dell’accordo di cooperazione da parte dei rettori Prof. Paolo Blasi e Prof. Dr. Max G. Huber. 

1995 
- 27 settembre: approvazione del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica e finanziamento da parte italiana. 
- 20 novembre: inaugurazione ufficiale degli Studi Italo-Tedeschi a Bonn con la presenza del Ministro per la Cultura della Renania settentrionale e Vestfalia. 

- 12 dicembre: visita all’Università di Bonn del Presidente del Consiglio Dott. Lamberto Dini e dichiarazione in favore dell’iniziativa. 

1994 

- 1 luglio: prima riunione della Commissione mista presieduta dai Professori Willi Hirdt e Maria Fancelli Caciagli. 

- 17 ottobre: firma del protocollo di intesa tra i Rettori Prof. Max G. Huber e Prof. Paolo Blasi a Bonn. 

1993  
- 28 maggio: dichiarazione della Italienische Universitätsrektorenkonferenz e della Deutsche Hochschulrektorenkonferenz allo scopo di intensificare la collaborazione universitaria e scientifica tra i due paesi. 
- 27 ottobre: parere favorevole della Philosophische Fakultät dell’Università di Bonn per il corso di Studi Italo-Tedeschi. 

18 novembre: parere favorevole della Facoltà di Lettere e Filosofia di Firenze per il corso di Studi Italo-Tedeschi. 

1992  
- 18 settembre: accordo Kohl-Amato. 
- 14 dicembre: presentazione del progetto pilota per l’istituzione di un corso di Studi Italo-Tedeschi a Bonn. 
 
ultimo aggiornamento: 05-Feb-2014
Unifi Home Page

Inizio pagina